La delicata bellezza nel mare di Wadden

Progetto

Habitat

Luogo

Mare di Wadden - Paesi Bassi

L’Olanda nasconde ancora oggi quella sua natura incontaminata che dominava tutto il territorio prima dell’arrivo delle dighe dell’uomo. Quel luogo si chiama il Mare di Wadden.

Il Mare di Wadden è il più grande sistema di pianure di marea del mondo, dove i processi naturali procedono in gran parte indisturbati. Si estende lungo le coste della Danimarca, della Germania e dei Paesi Bassi.

Per i suoi valori geologici ed ecologici unici al mondo, il Mare di Wadden è elencato dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. In nessun altro posto al mondo esiste un paesaggio così dinamico con una moltitudine di habitat, modellati dal vento e dalle maree.

Questi luoghi sono un punto di passaggio fondamentale per milioni di uccelli migratori che, a causa del cambiamento climatico e dell’agricoltura rischiano di perdere un delicato equilibrio naturale. Ho seguito per una settimana, per il progetto “Habitat – la geografia degli altri” insieme al giornalista Lorenzo Colantoni, un team di ricercatori che studia il fenomeno, e segue alcuni di questi migratori che usano l’Olanda come tappa di un lungo e incredibile viaggio che dalla Siberia li porterà fino al sud del mondo.
Ho scoperto come l’antico e il nuovo possono cooperare, come cacciatori e nuove generazioni di ricercatori hanno trovato nell’utilizzo di vecchi metodi di cattura e nuove tecnologie di geolocalizzazione la soluzione per studiare questo problema e trovare presto una soluzione per imparare ad adattarsi a questo cambiamento.